webleads-tracker

800 30 35 40

SVA certification SVA certification

Digital transformation e qualità della vita lavorativa

Come combinare la vita professionale e quella personale?

Secondo i risultati dello studio condotto da Malakoff Médéric nel 2017, sulla qualità della vita lavorativa (QVL) ed il benessere dei dipendenti, condotto tra 3.500 dipendenti e 500 leader del settore privato, tre su quattro gestori affermano che questo tema sarà uno dei loro maggiori obbiettivi per i prossimi anni. Tutti concordano sul fatto che il benessere dei dipendenti al lavoro, ha un impatto diretto sulla salute di ogni singolo individuo e sull'andamento dell'organizzazione stessa, andando a diminuire il tasso di assenteismo e dunque, migliorando le prestazioni dell'azienda.


Lo studio rivela che un dipendente dichiarante una buona qualità della vita al lavoro è meno soggetto a congedi per malattia (-37%). D'altra parte, un dipendente che ne attribuisce un giudizio negativo avrà il 18% di probabilità in più di assentarsi almeno una volta all'anno. L'impatto dell'assenteismo sul posto di lavoro può essere pesante. La prova: il 34,1% dei dipendenti sono assenti almeno una volta all'anno e per una durata media di 18,9 giorni, ovvero 43 posti di lavoro per una società con 1.000 dipendenti! Prevenire, in questo caso, è socuramente meglio che curare!

Equilibrare queste due vite

Per i manager, l'equilibrio tra vita personale e professionale è stimato al 44% mentre per i dipendenti al 34%. Per il 45% degli impiegati, la chiave per il loro benessere, è basata sulla disposizione dell'orario di lavoro. Per implementare questo equilibrio, sempre più aziende stanno aprendo le porte al telelavoro. Il 16,7% dei francesi infatti, lavora già almeno un giorno a settimana da casa e il 96% di loro crede che lo smartworking sia una vera e propria rivoluzione a favore del loro benessere (" Le cifre del telelavoro nel 2016 ", Cabinet RH Kronos).


La prima cosa da fare per migliorare il tuo QVT: spazi ben pensati e dipendenti ben attrezzati!

Le aspettative

Sebbene il punteggio complessivo del QVT rimanga elevato (il 96% dei manager lo trova buono o molto buono, contro al 71% dei dipendenti), ritroviamo pareri comuni riguardo al desiderio di cambiare il modello di azienda attuale.


Il rapporto coi colleghi

Dipendenti e manager concordano sul fatto che uno dei primi elementi per il benessere e qualità della vita lavorativa è anche l'atmosfera e le relazioni che si crea tra colleghi (il 49% per i dipendenti, il 53% per i manager). La disposizione dello spazio di lavoro verso una maggiore convivialità può contribuire a creare un'atmosfera migliore.


La disposizione dello spazio di lavoro

Uno spazio di lavoro progettato per il benessere del dipendente, in base ai suoi usi e bisogni, contribuirà effettivamente a un maggiore coinvolgimento e migliori prestazioni generali. La configurazione dell'ufficio deve quindi essere progettata per rispondere a nuove metodologie lavorative (nomadismo, lavoro in piccoli team o singolarmente), favorendo così, maggior collaborazione e sinergia all'interno di un'organizzazione.